Disinfestazione punteruolo rosso


L’infestazione da Punteruolo Rosso è un problema che sta investendo tutte le città italiane.

Giardini pubblici e privati, parchi e aree verdi stanno offrendo uno spettacolo pietoso, che è quello di palme ormai morte, abbattute, ingiallite e sfibrate, a causa dell’infestazione di questo voracissimo e letale parassita.

Una vera e propria emergenza che richiede un’azione costante ed efficace per limitare al massimo i già ingenti danni che questa vera e propria infestazione nazionale sta causando.

Eco Work interviene con azioni efficaci per l’eliminazione del punteruolo rosso delle palme. Contattaci Adesso!


Gli esperti di Eco Work, sono in grado di intervenire in giardini pubblici e privati, parchi ed aree verdi, con l’unica soluzione che sino ad oggi si è rivelata efficace contro il Punteruolo Rosso delle Palme: l’utilizzo di vermi nematodi entomopatogeni.
Questi parassiti degli insetti sono in grado, con poche applicazioni, di eliminare l’intera colonia infestante, uccidendo il Punteruolo Rosso a tutti gli stadi vitali (uova, larva, pupa o esemplare adulto).

A seconda del grado di infestazione, gli esperti di Eco Work impiegano questa soluzione in misura tale da eliminare completamente il problema e prevenire l’infestazione di altri esemplari di palme.

Il trattamento, di certa efficacia, si divide in pochi interventi e assicura la totale disinfestazione da Punteruolo Rosso.

Contatta gli esperti di Eco Work per ricevere maggiori informazioni sugli interventi di disinfestazione da Punteruolo Rosso.

Chiamaci per ricevere un preventivo gratuito!

——-

 

 

Per Saperne di più: Il Punteruolo Rosso (Rhynchophorus ferrugineus)


Dal Sud-Est Asiatico, il Punteruolo Rosso ha invaso le nostre città è si è rivelato un vero e proprio flagello per i nostri parchi e giardini pubblici e privati.
Questo parassita, ha colpito e continua a colpire ogni tipo e specie di palma, infestandola e provocandone la morte.

Il Punteruolo Rosso delle palme, appartenente alla famiglia coleottero curculionide, è giunto in Italia, e negli altri paesi d’Europa, all’interno di palme, mal controllate e già infestate.

La grande diffusione di questo parassita ha creato gravi danni a giardini pubblici e privati di molte città italiane, catturando l’attenzione dei principali media, e richiedendo azioni forti per trovare un efficace metodo di disinfestazione da punteruolo rosso o comunque una soluzione definitiva a questo grave problema.

Una stima prevede che secondo il trend attuale, il parassita potrebbe portare all’estinzione le palme di Roma, entro il 2015.

Tra le specie più colpite di palme ci sono:

•    Arecaceae
•    Phoenix canariensis
•    Phoenix dactylifera
•    Cocos nucifera
•    Elaesis guineensis
•    Areca catechu
•    Arenga pinnata
•    Borassus flabellifer
•    Calamus merillii
•    Caryota maxima

E molte altre specie di palme.

Il Punteruolo Rosso delle palme è lungo circa tra i 9 e i 45 mm, di colore rosso scuro, con macchioline più scure sul dorso. Ha un lungo rostro, che nel maschio è più accentuato.

Una femmina può deporre fino a 200 uova per volta, ogni larva, alla schiusa, si spinge verso l’interno della pianta creando dei tunnel nel tronco e danneggiandolo seriamente.

Il Punteruolo Rosso, è, inoltre, un abile volatore è riesce a spostarsi di palma in palma coprendo distanze di oltre 1 km per spostamento, in cerca di nuovi ospiti da infestare.

L’infestazione si manifesta, purtroppo, solo in fase avanzata, quando la chioma della palma comincia a divaricarsi, a perdere vigore e a sfogliarsi, fino ad un vero e proprio collasso, momento in cui l’infestazione si sposta su un nuovo ospite.

La lotta a questo parassita, che si diffonde con tanta velocità, è a tutt’oggi argomento di discussione di studiosi, amministratori, ed esperti del settore. Molti degli insetticidi chimici presenti in commercio e generalmente efficaci su molte famiglie di parassiti, si sono rivelati inefficaci su questa particolare specie. Altri rimedi chimici, sono invece difficili da utilizzare in qualtità tanto importanti, per i gravi effetti che potrebbero avere sulla salute di persone ed animali, e sulle piante stesse.

Fino ad adesso una sola soluzione, di origine naturale sembra aver portato a risultati efficaci, ossia l’impiego di vermi nematodi entomopatogeni, parassiti degli insetti, che attaccano il punteruolo rosso a tutti gli stadi vitali (uova, larva, pupa o esemplare adulto) e portano alla morte l’intera colonia, dopo poche applicazioni.

Una soluzione naturale, questa  che fino ad oggi ha dato ottimi risultati, e che potrebbe ridare speranza di salvare gli ultimi esemplari di palme rimaste immuni all’infestazione.