Le siepi sono belle da guardare, estremamente decorative e in grado di rendere il tuo giardino molto suggestivo: un vero e proprio ornamento caratteristico che ha però bisogno di cure specifiche per crescere sana e rigogliosa. 

Spesso, però, è utilizzata efficacemente anche come recinzione, tra un’abitazione e l’altra, funzionale e al tempo stesso di forte impatto estetico. 

Ovviamente, sarà opportuno curarla e mantenerla al meglio, adottando tecniche di potatura funzionali e professionali, così da evitare di rovinarla. 

Consigliamo sempre di rivolgersi a veri esperti del settore, professionali e competenti che sapranno utilizzare attrezzature e metodi efficaci per la cura periodica. 

Eco-Work riesce a garantire, tramite tecnici esperti e attrezzature professionali, trattamenti efficienti e mirati per la manutenzione del verde. 

Contattaci per una consulenza personalizzata e un preventivo gratuito e senza impegno!

Quando si potano le siepi?

Le siepi, come le altre piante, hanno bisogno di cure specifiche per crescere sane e rigogliose e svolgere così al meglio la loro funzione, che può essere di varia natura: da semplice ornamento a elemento importante per tracciare il confine, delimitare i sentieri o punto di attrazione per il giardino. 

Proprio per questi motivi, dobbiamo dedicare particolare attenzione alla potatura, che deve essere eseguita a intervalli regolari e periodici, così da garantire ai rami una crescita uniforme e armoniosa. 

La potatura delle siepi va eseguita in precisi periodi dell’anno e con tecniche particolari, in modo da garantire uno sviluppo regolare e ordinato della pianta. 

siepe potatura
tagliare siepe

La siepe, inoltre, per una buona crescita, deve essere concimata, irrigata e monitorata apportando delle cure al terreno sin da quando viene piantata. 

Nel corso della potatura devono essere eliminate, se presenti, le parti malate della pianta e i rami spezzati. Se necessario, bisogna anche eseguire dei trattamenti per non far propagare la malattia che altrimenti potrebbe contagiare l’intera pianta.

Ma quando è opportuno potare la siepe?

Solitamente, vanno potate in due periodi dell’anno, considerati i più favorevoli per garantire la giusta crescita: inizio primavera e autunno

Vedi anche  Potature

La primavera, precisamente all’inizio di marzo, è il momento ideale per la potatura, mentre in autunno, ad ottobre, è preferibile prima che inizi il freddo.

In alcuni casi, in base al tipo di pianta e alla gravità della situazione, si possono introdurre due manutenzioni straordinarie, una a luglio e una a maggio, così da dare alla pianta una regolata più frequente e averla curata e folta al punto giusto. 

La soluzione ideale sarebbe quella di tagliare la siepe di qualche millimetro ogni dieci giorni a partire dal mese di aprile fino al mese di luglio/agosto.

Da questo mese in poi le potature devono essere più rade, per poi riprendere regolarmente in primavera. Durante l’inverno le siepi non hanno bisogno di essere potate, anche perché smettono di crescere. Purtroppo non tutti hanno il tempo di eseguire la potatura in modo così regolare e per una questione di comodità la fanno solo due volte all’anno.

Come tagliare la siepe?

potatura siepe periodo

Tagliare e potare la siepe richiede sicuramente molta attenzione e non basta servirsi degli attrezzi per effettuare una perfetta potatura. 

È bene specificare che non esistono piante che abbiano una particolare predisposizione per diventare siepi, per questo, tutto dipende dalla propria conoscenza, capacità e ovviamente dalla scelta della pianta stessa. 

Per potarle correttamente occorre quindi munirsi degli attrezzi adeguati per creare una siepe dritta, che non abbia irregolarità e che quindi assicuri un certo effetto estetico. 

Come prima cosa si dovrà legare un’estremità della pianta all’altezza desiderata, Tendere lo spago in orizzontale fino all’altra punta della siepe, legarlo dall’altra parte alla stessa altezza accertandosi che sia abbastanza teso.

Vedi anche  Abbattimento Alberi Alto Fusto

Cominciare a potare facendo fede alla linea dello spago che si è formata in altezza, così da evitare antiestetiche onde. Tagliare quindi la siepe con le cesoie o, in alternativa, con il tagliasiepi, disponibile a scoppio, a batteria oppure elettrico.

Si tratta di piccoli consigli per interventi fai da te, ma consigliamo sempre di rivolgersi a esperti del settore, così da garantire un servizio mirato, professionale ed efficace che non comporterà nessun danno alla pianta. 

Costo potatura siepe

La potatura professionale delle siepe è fondamentale per permettere alle piante di crescere in maniera sana e ordinata. 

Ma quanto costa un intervento di potatura professionale?

Per avere spazi verdi sempre curati e rigogliosi, sarà opportuno attuare interventi periodici e sistematici di potatura delle siepe e delle piante. 

I costi per questo tipo di lavori variano in relazione agli strumenti utilizzati e al tempo necessario  per effettuarli. 

Solitamente e in linea del tutto orientativa i costi sono i seguenti: 

In linea del tutto orientativa, per un totale per un giardino di circa 15 metri quadrati si aggira intorno agli 80-150 euro, mentre per uno di circa 30 metri quadrati 150-200 euro. 

Si tratta di prezzi del tutto orientativi che possono subire notevoli variazioni in base al caso specifico, alle richieste della clientela e all’entità dell’intervento da adottare. 

Per maggiori informazioni e per un intervento mirato e professionale contatta i nostri giardinieri esperti, ti garantiremo una consulenza personalizzata e gratuita: affidati ai migliori!